La Luna: il femminile

Ciao, oggi parliamo di questo: la luna e il femminile. Sono passati giorni dal nostro ultimo incontro, iniziava la nostra quarantena, iniziava la nostra intima primavera.

E’ stato un susseguirsi di notizie e attese, a volte ricche di speranza a volte senza. I giorni passano veloci e dopo circa un mese di chiusura, i pensieri iniziali cambiano; si trasformano e noi dietro a loro.

Ho letto i vostri nei social, ho sentito tanta voglia di rinascere in un contesto sociale differente, ho sentito  la voglia di rinnovamento, e di questo sono sicura.

Le nostre intenzioni legate ai nostri desideri vengono comunque raccolte in un sistema  che necessariamente porterà ad un cambiamento; non saranno gli uomini con i loro progetti o le banche o i soldi a far cambiare le situazioni, ma le vostre intenzioni. Quello che pensiamo quando ci alziamo la mattina, l’idea di quello che siamo per noi stessi e nei confronti degli altri, nessun uomo è veramente un’isola e mai come in questo momento il concetto è così forte. Siamo tutti collegati, e anche lui, il covid ce l’ha dimostrato; nel niente si propaga l’uno nell’altro.

Questa sembra sia l’unica verità esistente, la sua velocità ci ha separati sì fisicamente ma ci ha trasmesso l’importanza dell’essere connessi.

Io a questa filosofia ci ho sempre creduto, ho sempre pensato che una mia azione avesse un riflesso negli altri. L’ho provato nel mio lavoro, nelle relazioni; ogni cosa ha un riflesso nel sistema e noi ne facciamo parte.

La luna, è un pianeta misterioso. Si nutre della luce del sole,  influenza i mari le piante i nostri capelli se devono crescere!!! Quante volte abbiamo pensato di tagliarli in luna piena. Nel simbolo femminile, la luna è luce nel buio della notte. E’ il mistero che svela il nostro femminile, la nostra parte nascosta, è il cambiamento verso una rinascita.

Avete alzato gli occhi al cielo?  Stasera sarà ancora più bella. Questo è il momento di raccogliere le nostre energie, realizzare i nostri  progetti futuri. Tutto è in crescita e sviluppo è il momento di seminare il nostro desiderio. Quando a volte ci sembra di non avere una soluzione, è perché stabiliamo dei confini limitanti. Bisogna avere fiducia, tutto è perfettamente sincronizzato.

 

La luna e il nostro femminile, in questa settimana è in crescita. Cresce e si sviluppa tutto, le tensioni i sogni le idee, è un simbolo energetico di sviluppo:” lo yin – femminile”, bisogna far germogliare il positivo, e le buone intenzioni. E’ come se arrivasse una grande energia, bisogna accoglierla e costruire. C’è un passaggio importante in questa settimana, dallo spostamento delle pleiadi ai numeri definiti il 444, ragazze la numerologia legata ai processi atmosferici è una storia antica.

Ma questo lo approfondiremo più in là. Diciamo che questa è la settimana santa legata alla luna piena, più splendida che mai; legata alla numerologia di una data importante che ha segnato un passaggio 4/04/2020=444

Il sostegno

 

Ora in questo splendido femminile, chi vuole fare un bambino chi prega per avere una guarigione, chi sogna una nuova casa; lo creda fermamente e con fiducia. Ricordate la frase di Tolstoj?

La luna con i suoi processi, ci stabilisce dei tempi. Nella sua fase calante, noi lasceremo andare. E’ il momento della perdita, quindi tutto ciò che non ci appartiene deve essere ripulito.

Possiamo iniziare dai nostri armadi? Come ci vediamo proiettati fra qualche mese?Abbiamo relazioni stanche?Lasciamo andare le cose che non ci nutrono più.

E’ anche il momento di pensare ad una nuova immagine di noi stesse come donne. Manager, mamme, DONNE in cambiamento.

Proviamo a pensare come ci piacerebbe essere, lasciamo andare il nostro look per ritrovarci anche esteticamente in qualcosa di nuovo. Usiamo questo momento di luna calante per mollare i nostri attaccamenti, materiali e affettivi.

Pensate alla libertà.

Quando la luna si troverà fra la terra ed il sole, la famosa luna nuova, allora avremo il momento per raccoglierci. 

Recuperare le nostre energie, vivere il silenzio come fattore di pausa. La pausa da una mente che viaggia; la nostra quarantena ci regala anche questi momenti preziosi. E poi seguiremo un nuovo ciclo di crescita, dove il nostro femminile verrà appoggiato da un influsso lunare che porterà fuori la nostra sensualità, ll rapporto con il mondo e gli altri.

Una conciliazione.

Ho costruito un progetto che parla di moda, ma ho sempre pensato che il mio obiettivo fosse la Bellezza; la completezza del mondo attraverso il nostro sentire. Il guardarsi allo specchio e vedere, sì una donna ben vestita e di gusto, ma soprattutto specchiarsi per ritrovare il senso del bello, anche senza lusso, ma se c’è ben venga!

La bellezza salverà il mondo

Dostoevskij

Un abbraccio forte teniamo duro, per incontrarci di nuovo.

Monì

Lascia un commento